Come coinvolgere i clienti con il marketing sensoriale

Come coinvolgere i clienti con il marketing sensoriale

Oggi ti vogliamo raccontare di una particolare tecnica di marketing che mira a coinvolgere i consumatori puntando sui loro 5 sensi. Stiamo parlando del marketing sensoriale o dei 5 sensi.

Il cervello e i ricordi generati dai 5 sensi

Il marketing sensoriale nasce dal neuro-marketing. Quest’ultima è la disciplina in cui le metodologie delle neuroscienze e le risposte del cervello umano vengono usate per interpretare gli stimoli di marketing.

L’idea su cui si basa il marketing sensoriale è quella di agire sul livello sub-cosciente dei sensi, per creare un’immagine nella mente del consumatore. Per comprendere questo concetto è importante sapere come funziona il cervello umano.

Quando percepiamo uno stimolo esterno, il nostro cervello lo “cattura” grazie ai 5 sensi: vista, udito, olfatto, gusto e tatto. Se la percezione è abbastanza interessante, il cervello la trasferisce alla memoria a breve termine o memoria elaborativa.

Infine, lo stimolo si trasforma in ricordo e si sposta nella memoria a lungo termine. Questo punto è particolarmente importante perché, una volta che l’informazione si è depositata nella memoria del consumatore, ad ogni nuova percezione simile il suo cervello si riattiva e gli suscita un ricordo.

Un esempio? Ti è mai capitato di essere in una nuova città e di intuire che sei vicino ad un negozio di un determinato brand solo perché ne hai sentito un profumo? Ecco allora hai sperimentato il marketing sensoriale.

I logo-profumi come segni distintivi

Secondo gli ultimi studi il nostro cervello è in grado di riconoscere più di un trilione di odori. Insomma, un’ottima ragione per investire nel creare un profumo che contraddistingua il tuo marchio.

Un brand che ha reso la sua fragranza un tratto distintivo è l’atelier Fornasetti. Tra gli articoli prodotti più recenti dal marchio ci sono le candele profumate, che hanno avuto da subito un grande successo.

La fragranza più acquistata è Otto, cioè il logo-profumo che la maison ha fatto progettare ad un Naso profumiere (un maitre delle fragranze). Il suo odore è ispirato alle erbe mediterranee del giardino di famiglia, mischiate al sentore del legno utilizzato per la creazione dei complementi d’arredo del brand.

Acquistare Otto consente ai clienti di Fornasetti di prolungare l’esperienza sensoriale sperimentata durante la permanenza in negozio, per riviverla ogni volta che ne hanno voglia dal salotto di casa loro.

Logo profumo Otto Fornasetti

Un altro brand con un logo-profumo di enorme successo è Abercrombie and Fitch.

Per far conoscere la propria fragranza ai consumatori, il marchio ha incaricato i commessi di girare per il negozio spruzzandola manualmente. Questa pratica è stata apprezzata al punto che oggi il profumo viene nebulizzato da diffusori presenti negli store e venduto come articolo ai clienti.

Creare una sound experience

Secondo il marketing sensoriale anche l’udito può essere utilizzato per aumentare la riconoscibilità di un brand. Per farlo è possibile progettare un sound logo: un jingle da utilizzare negli spot pubblicitari aziendali o all’interno dei punti vendita.

Uno dei sound logo più conosciuti è quello di Coca-Cola. Il brano “It’s a real thing” è stato a lungo presente in tutti gli spot del brand, tanto da diventare una parte dell’identità aziendale. Oggi, anche senza vedere apparire le immagini in tv, ci basta sentire la musica per sapere che girando lo sguardo vedremo apparire la classica bottiglietta di vetro.

sound logo di Coca Cola

Un altro sound logo molto noto è quello di Intel. Composto dal musicista Walter Werzova, questo suono di sole 5 note accompagna gli utenti Intel ogni volta che accendono il loro PC. Nella loro mente si crea così una sound experience: quando ascoltano quel suono sanno che il loro dispositivo si è accesso correttamente.

5o sfumature di brand

Per coinvolgere i tuoi clienti usando il senso della vista è fondamentale trovare dei colori distintivi per la tua azienda. Una volta identificati, essi andranno utilizzati in modo coerente e ripresi in ogni azione promozionale: dal logo alle grafiche, dal pack dei tuoi prodotti ai gadget promozionali.

Alcuni brand hanno saputo creare dei veri e propri progetti di comunicazione incentrati interamente sul loro color-logo.

Ne è un perfetto esempio la gioielleria newyorkese Tiffany. Il brand ha reso il Verde Tiffany famoso in tutto il mondo, proprio utilizzandolo in maniera costante su tutti pack dei suoi prodotti.

Color-logo della gioielleria Tiffany                      

Per quanto riguarda l’Italia, un color-logo di successo è il Marsala. Questa sfumatura, che richiama il gustosissimo vino siciliano, è stata eletta colore dell’anno nel 2015 da Pantone, la massima autorità internazionale nel settore dei colori.

Color Marsala riconosciuto da Pantone

Una texture per dire chi sei

Anche le sensazioni tattili possono essere usate per rendere un brand più riconoscibile. Il tatto è particolarmente utilizzato nella creazione di packaging o gadget originali.

Questa tendenza è presente soprattutto nel mondo della moda. Diverse maison hanno scelto di impreziosire le confezioni delle loro fragranze con nastri o altri elementi tessili.

Le sensazioni tattili vengono spesso utilizzate anche nell’arredamento dei punti vendita. Questa è la scelta fatta da Lush, il marchio che produce prodotti beauty di origine vegetale.

naturali per gli arredi di Lush

L’azienda, da sempre attenta all’ambiente, ha scelto di allestire i suoi negozi solo con mobili in legno riciclato. Infatti, la sensazione del legno grezzo e ruvido percepita dal tatto, riporta subito i clienti di Lush al contatto con la natura.

Un gusto di impresa

Il marketing sensoriale legato al gusto è particolarmente diffuso nel settore della ristorazione e in quello agroalimentare. Esso ha il potere di colpire la mente dei consumatori, grazie alle papille gustative che ci permettono di ricordare i sapori piacevoli.

Questo spiega perché molti marchi decidono di far assaggiare i loro prodotti all’interno dei centri commerciali.

Una delle azioni di marketing più recenti e di maggior successo in questo senso è quella di Ferrero. Nel 2019, l’azienda ha allestito dei punti vendita nelle maggiori città italiane per permettere ai consumatori di provare in anteprima i nuovi Nutella Biscuits. Un successo senza precedenti!!!

Progettiamo gadget sensazionali

Progetto Moda si impegna ad aiutarti a sviluppare tecniche di marketing sensoriale anche per promuovere il tuo marchio. Abbiamo già avuto modo di creare alcuni articoli personalizzati ispirati alle strategie del marketing dei sensi, come profumatori per auto o arredi per gli eventi dei nostri clienti.

Il form sottostante è a tua disposizione: non vediamo l’ora di ascoltare le tue idee e trasformale in fantastici gadget sensoriali!