Sneakers mania – Storia delle scarpe da ginnastica

sneakers-mania

Sneakers mania – Storia delle scarpe da ginnastica

L’origine delle sneakers risale al XVI secolo, all’epoca dei Nativi d’America. Sembrerebbe che gli indigeni usassero il lattice, estratto dagli alberi di caucciù, per ricoprire la pianta del piede. In questo modo riuscivano ad avere un minimo riparo per il piede.

La prima vera scarpa da ginnastica, suola in gomma e tomaia in tessuto, fu inventata in Inghilterra a metà del 1800, grazie al processo di vulcanizzazione che consentiva di rendere il lattice più resistente. Nacquero dall’esigenza dei marinai dell’esercito britannico di avere calzature antiscivolo che non lasciassere impronte sul pontile.

Il loro nome era plimsolls, proprio come si chiamano adesso in “british english” le scarpe di tela con la suola di gomma. Da lì a poco gli aristocratici iniziarono ad utilizzarle per gli sport all’aria aperta. Tra la fine dell’800 e l’inizio del 900 la loro diffusione divenne capillare tra gli sportivi e  fu alle Olimpiadi di Atene del 1896 che divenne un fenomeno di massa.

Perché da plimsolls diventano sneakers?

All’inizio del secolo scorso le scarpe da ginnastica sbarcano negli Stati Uniti dove sembra che un pubblicitario di New York coniò il termine sneakers perché questa era la prima tipologia di scarpe a non fare rumore grazie alla suola di gomma, e con cui volendo, si poteva essere “sneaky”,  ovvero furtivi.

A partire dal 1917 nascono modelli leggendari, primo fra tutti le Converse All Star rese celebri  dal giocatore di basket Chuck Taylor.

Negli anni cinquanta diventarono uno dei simboli della ribellione e della emancipazione grazie a James Dean e alle sue All Star. Col passare del tempo divennero un cult  in tutto il mondo, un classico rivisitato di anno in anno e sempre alla moda.

Gli anni ’80 e l’escalation delle sneakers

Fu a metà degli anni ’80, esattamente nel 1985, che le sneakers da scarpa da ginnastica diventano un modo di essere, un culto.  Il boom del mercato delle sneakers : 30 milioni di persone le indossavano per fare sport e durante il tempo libero. Questo enorme successo lo si ebbe grazie  alla figura di Michael Jordan che divenne testimonial delle Air Jordan per la Nike. Tutti lo conoscono, lo amano e lo vogliono imitare.

Verso la fine degli anni ottanta assistiamo ad un’ulteriore svolta delle sneakers che, da scarpe da ginnastica, diventano scarpe eleganti da indossare abbinate a completi da ufficio. Nascono così le sneakers in pelle e scamosciate, comode ma eleganti. Giorgio Armani fu il primo a lanciare questa tendenza.

Le sneakers diventano una vera e propria mania, sono sempre state in voga, e lo sono tuttora, tra le nuove generazioni. Basti pensare che la sneaker bianca 2750 della  Superga, nata nel 1924,  è ancora oggi il modello di punta dell’azienda e continua ad essere usata da giovani e adulti di ogni età e di ogni generazione.

Oggi  le sneakers sono presenti in tanti ambiti della nostra vita, sono indossate comunemente con abbigliamento casual, ma sono un simbolo anche nell’ alta moda e le vediamo sfilare sulle passerelle degli stilisti più importanti, come Gucci che ama decorarle con ricami e cristalli e fino ad arrivare a Balanciaga che le realizzati in tessuti tecnici.

 Finalmente le sneakers personalizzate tra le nostre proposte

Perché non completare la tua divisa di rappresentanza con un accessorio come questo? L’immagine del tuo marchio e della tua azienda saranno rafforzate ulteriormente da un accessorio chic, made in Italy e realizzato su misura per te.

Anche per le scarpe, la nostra filosofia non cambia: progettiamo e produciamo la tua sneakers perfetta. Scegliamo pellame e suola, colori, dettagli e tipo di personalizzazione per un risultato su misura per te.

bozza scarpe personalizzate - Progetto ModaScarpa sneaker Gelson

 

Contattaci per qualsiasi approfondimento, saremo lieti di aiutarti!